Guida per la castità delle donne

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Orlando il Ven Apr 16, 2010 3:08 am

Salve a tutti.

Voglio premettere che questa guida è stata scritta da me personalmente.Quindi non c'è una fonte.

Adesso formulo la guida rivolta alle donne.

1)Non dovete mai far sesso con un uomo che non sia vostro marito.

2)Non dovete mai far sesso se non a scopi procreativi.

3)Non dovete baciare nessun uomo,neanche vostro marito.

4)Non dovete abbracciare nessun uomo,neanche vostro marito.

5)Non dovete mai indossare abiti scollati,i quali sono provocanti per un uomo.

6)Non dovete mai indossare minigonne,le quali sono provocanti per un uomo.

7)Non dovete mai indossare pantaloncini corti,i quali sono provocanti per un uomo che vedrebbe le vostre gambe in tutta la loro sensualità e bellezza.

8)Non dovete mai spogliarvi davanti a nessun uomo,nemmeno davanti a vostro marito a meno che non abbiate intenzione di far sesso solo per scopi procreativi.

9)Non dovete mai fare alcun gesto seducente nei confronti di un uomo.

10)Non dovete mai fare sesso orale ad un uomo.

11)Non dovete mai masturbare un uomo.

12)Dovete limitari i contatti fisici con gli uomini al minimo indispensabile(per esempio una stretta di mano per mostrare educazione in una determinata cultura)

13)Non dovete mai farvi vedere nude da un uomo,tranne se è vostro marito e se avete intenzione di fare sesso con lui solo a scopi procreativi.

Orlando

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.02.10
Età : 30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da .Freud il Ven Apr 16, 2010 3:47 pm

Decisamente un obrobrio, delle concezioni prettamente in contrasto con la realtà dei tempi e disumane poichè influiscono negativamente sulla psiche, decisamente inumane, e proprie di un modello o religione del tutto antiquato che non può in qualsivoglia maniera essere tollerato dalla società, precetti del tutto deleteri,dottrine dedite al compiacimento di persone aventi turbe psichiche e dunque malsane, caratterizzate nello scatenare fenomeni malsani ed opposti al cospetto a cui si vuol far capo.
avatar
.Freud

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 28.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da lossless il Ven Apr 16, 2010 6:21 pm

.Freud ha scritto:Decisamente un obrobrio, delle concezioni prettamente in contrasto con la realtà dei tempi e disumane poichè influiscono negativamente sulla psiche, decisamente inumane, e proprie di un modello o religione del tutto antiquato che non può in qualsivoglia maniera essere tollerato dalla società, precetti del tutto deleteri,dottrine dedite al compiacimento di persone aventi turbe psichiche e dunque malsane, caratterizzate nello scatenare fenomeni malsani ed opposti al cospetto a cui si vuol far capo.
avatar
lossless

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da int il Sab Apr 17, 2010 12:40 am

In poche parole per la castita' bisogna annoiarsi a vita?
avatar
int

Messaggi : 252
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Orlando il Sab Apr 17, 2010 2:35 am

int ha scritto:In poche parole per la castita' bisogna annoiarsi a vita?

No.
La castità non si raggiunge in maniera automatica,artificiale o reprimendosi.

Nel verso 59 del secondo capitolo della Bhagavad-Gita il Signore Krishna dice:

L'anima incarnata può astenersi dal godimento dei sensi, sebbene il gusto per gli oggetti dei sensi rimanga. Ma se perde questo gusto, sperimentando un piacere superiore, resterà fissa nella coscienza spirituale.

La castità non va trovata reprimendosi ma cercando qualcosa di più piacevole del sesso.

L'estasi spirituale e trascendentale data dalle attività compiute in Coscienza di Krishna supera il piacere sessuale.

Orlando

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.02.10
Età : 30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da .Freud il Lun Apr 19, 2010 3:59 pm

Ripeto: Il tutto è irrilevante dal punto di vista prettamente scientifico ed attinente meramente ai seguaci della sua religione.

"La castità non va trovata reprimendosi ma cercando qualcosa di più piacevole del sesso." Quindi perchè mai non seguire entrambe le vie, dato che oggigiorno il piacere è considerato come non mai l'emblema della soggettività?

Signor Orlando il suo post mi ha incuriosito, se posso entrare nel suo personale, potrei chiederle se lei è d'accordo alla teoria sulla castità da lei esposta ?
avatar
.Freud

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 28.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Orlando il Lun Apr 19, 2010 7:20 pm

.Freud ha scritto:Signor Orlando il suo post mi ha incuriosito, se posso entrare nel suo personale, potrei chiederle se lei è d'accordo alla teoria sulla castità da lei esposta ?

Professore le posso assicurare che io sono pienamente d'accordo con ogni singolo punto della guida da me esposta.

Le confesso che anch'io sono incuriosito da un suo post.
Posso capire,inerentemente al suo precedente,post che lei sia del tutto contrario al perseguimento della castità,in quanto da lei ritenuta dannosa per la psiche.

Cià che mi ha incuiriosito sono le seguenti due parole da lei usate:
-disumane
-inumane

Avrei potuto capire tali parole in un contesto inerente pratiche come tortura e violenza.

Spero che la mia perplessità le risulti chiara.

Orlando

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.02.10
Età : 30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da lossless il Lun Apr 19, 2010 10:01 pm

L'unica cosa più piacevole del sesso è l'effetto del THc ad alte dosi.
Quello sì che ti soddisfa, l'unico problema è il dopo, quando ti dimentichi di com'era l'effetto e lo riprovi, e quando sei fuso pensi "cazzo.. era questa la sensazione muahah hah hah" Smile
avatar
lossless

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da .Freud il Gio Apr 22, 2010 3:53 pm

Signor Orlando, inerentemente alla sua domanda di prima, le ribadisco la mia posizione, una qualsiavoglia etica,dottrina, che predichi la soppressione della libido è da ritenersi dannosa. Accennando ai termini da me usati, le confero che a parer mio tali repressioni rappresentano sì una deleteria forma di violenza psicolagica quanto di tarpamento delle ali della psiche.

Personalmente ed eticamente non posso esprimere giudizi riguardanti i credo dei pazienti, posso esclusivamente consigliare di affidarsi alle proprie pulsioni e di non frenarle poichè alto sarebbe il rischio di ripercussioni la livello della qualità della vita sia breve termine che con l'avanzare degli anni.
Deve sapere che le pulsioni sessuali represse sono costituite di energia, un'energia molto potente, degli impulsi che ci giungono sia dall'istinto, dunque dal nostro primario cervello di mammifero, sia dall'emisfero emotivo del cervello, sia (anche se strano a credersi) dalla parte razionale, quando lei li "mette a freno" essi non scompaiono, è una legge fisica signor Orlando, ad ogni azione e forza corrisponde una reazione euguale e contraria, quetsa energia si presenterà sotto diverse forme che potrebbero essere sì costruittive o comunque non rilevanti dal punto di vista patologico o della patogenesi, sia possono generare libido "malsano" originato dalla repressione, è quì che hanno origine isteria e molteplici altre forme patologiche che non stò qui ad elencare.

Volutamente ho esposto gli argomenti in maniera alquanto esemplificata, ma la discussione su ciò potrebbe protrarsi a lungo e tutt'ora oggi è oggetto di dibattiti sia dal punto di vista prettamente medico e dello studio sulla psiche sia dal punto di vista meramente religioso ed etico/morale tramite il susseguirsi di modifiche nella società attuali.
avatar
.Freud

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 28.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Orlando il Mer Apr 28, 2010 2:41 am

Professore le voglio confessore alcune cose della mia vita.Cose che non mi aspetto che lei creda,data la particolare natura di questo forum in cui è molto facile pensare che chiunque sia un fake e dica cose non vere.

Io ho letto i Tre saggi sulla teoria della sessualità di Sigmund Freud.Grazie a tale lettura ho avuto modo di sapere che una castità forzata può procurare problemi psicologici come la nevrosi.

Ciò che desidero confessarla è che io sono una persona mentalmente malata.
Il mio disturbo psicologico consiste nel fatto che penso tutto il giorno a persone(umani e non) che mi tormentano,mi guardano con odio,mi torturano e mi fanno altro male.So che è solo fantasia,ma ci penso così intensamente tutto il giorno e tutti i giorni che ne soffro come se fosse realtà.Vivo costantemente in un incubo ad occhi aperti.
Dopo aver letto il vomume 9(mi sembra che fosse quello) del manga(fumetto giapponese) Evangelion la mia malattia mentale diventò insopportabile.I personaggi del fumetto mi tormentavano in continuazione.Li vedevo farmi del male tutti i giorni nella mia mente.
Ne parlai con mia madre la quale mi fece conoscere una psicopedagoga(un pò diversa da una psicologa).Successivamente partecipò alle sedute anche un neurologo.

Le sedute con quella specialista durarono forse meno di un anno.Alcuni anni dopo mi sono volontariamente ricoverato per ben tre volte nel reparto neuropsichitrico di una casa di cura.
Tutte e tre le volte la diagnosi è stata la stessa:psicosi paranoide.

Sono invalido civile a soli quasi 23 anni.Mi è stata accettata la pensione di invalidità civile,che prendo ogni mese.

A questo punto vorrei fare un piccolo salto nel passato:quella psicopedagoga mi disse che "avere una relazione con una ragazza potrebbe essere terapeutico per te".

Credo che la mia psicosi dipenda più che altro dalla repressione a cui mi costringo.Una repressione evidentemente non sopportabile per la mia costituzione psicofisica.

Se le può interessare sapere quali sono i psicofarmaci che prendo ogni notte può leggere http://www.torrinomedica.it/studio/generaframe.asp?variabile=http://www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/Seroquel.asp

Per farle meglio comprendere la gravità della mia situazione psicologica,le dico che mi sono stati prescritti nella loro massima dose:Seroquel 300.


Dette tutte queste cose,le voglio spiegare che la mia religione non mira alla repressione degli impulsi sessuali ma alla loro sublimazione.
Date le sue conoscenza in campo psicologico,lei certamente conosce il significato dei termini repressione e sublimazione e sicuramente conosce la loro differenza.

Nella mia religione si vuole sublimare gli impulsi sessuali in amore estatico per la Divinità.
Questo è l'obiettivo che io mi pongo.

Orlando

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.02.10
Età : 30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da .Freud il Mer Apr 28, 2010 6:55 pm

Signor Orlando lei presenta per caso movimenti ossessivi? (ovvero toccare un determinato oggetto per un tot numero di volte, consumare gesti apparentemente privi di senso, etc.) ? a che età sono cominciate le sue manie persecutorie? lei oltre a questi psicofarmaci fa uso di droghe e/o alcolici?
avatar
.Freud

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 28.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Orlando il Mer Apr 28, 2010 7:33 pm

.Freud ha scritto:Signor Orlando lei presenta per caso movimenti ossessivi? (ovvero toccare un determinato oggetto per un tot numero di volte, consumare gesti apparentemente privi di senso, etc.) ?

No,non ho di questi problemi.
Però per quanto riguarda il "un determinato oggetto per un tot numero di volte" mi sembra di ricordare che facevo qualcosa del genere ma la prego di credermi se le dico che non ricordo che cosa.

a che età sono cominciate le sue manie persecutorie?

Mi sembra intorno ai 15 anni.

lei oltre a questi psicofarmaci fa uso di droghe e/o alcolici?

No,non bevo alcun tipo di sostanza intossicante.La mia religione mi proibisce tassativamente alcolici,droghe e persone bevande eccitanti come caffè e tè.
Mai fatto uso di droghe in vita mia.
Gli alcolici non me li posso assolutamente bere perchè so che combinandosi con i psicofarmaci che prendo,ci sarebbe gravi effetti collaterali di cui non conosco la portata.


A questo punto,egregio professore,ho una domanda per lei:lei ritiene che la mia psicosi sia irreversibile?

Orlando

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.02.10
Età : 30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida per la castità delle donne

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum